Il termine πόλις nel greco antico è «città». La πόλις fu, nell’antica grecia, un modello di struttura che prevedeva l’attiva partecipazione degli abitanti liberi alla vita politica che si contrapponeva alle altre città-stato.
La sua particolarità non era tanto la forma di governo democratica od oligarchica, ma l’isonomia: il fatto che tutti i cittadini liberi fossero sottoposti alle stesse norme di diritto, secondo una concezione che identificava l’ordine naturale dell’universo con le leggi della città. Queste erano concepite come un riflesso della Legge universale preposta a governo del mondo. L’armonia esistente fra la πόλις e gli individui che la componevano era assimilata così a quella esistente in natura fra il tutto e le sue singole parti.

In virtù di una tale corrispondenza il cittadino era portato a sentirsi organicamente inserito nella sua comunità. Ognuno trovava la propria realizzazione nella partecipazione alla vita collettiva e nella costruzione del bene comune.
Gli editoriali di Polis all’interno di questo portale, attualmente proposti con cadenza bimensile, rappresentano il pensiero che anima l’azione e la testimonianza dei percorsi caratterizzati all’interno della città, tutti animati dal comune desiderio di realizzazione della città – comunità con una sempre maggiore partecipazione attiva dei cittadini.

Mail: info@ballarosignificapalermo.it

Sempre aperti al dialogo